Menu news

Filtra News Per Anno

26/06/2020

Trametes: il nuovo progetto Skema raccontato dall’architetto Franco Driusso

Il cantiere progettuale Skema non si è mai fermato, nemmeno il lock down ha bloccato i nuovi progetti ed è per questo che oggi possiamo parlare, direttamente con il suo creatore, dell'ultima soluzione Skema: Trametes.
L'architetto Franco Driusso, art director Skema, ha sviluppato un innovativo sistema modulare per migliorare il benessere acustico degli ambienti.

Architetto Driusso, cos'è Trametes?   

Trametes è una soluzione arredativa che lavora in modo mirato, ma non esclusivo, sull'acustica, è stato studiato per modificare la distribuzione del suono negli ambienti, attraverso il controllo del riverbero acustico e di conseguenza migliorarne il benessere. 
La caratteristica che lo distingue dalle altre proposte del mercato è la sua grande modularità, la facilità di installazione e di manutenzione. Un prodotto attento alle esigenze degli spazi, soprattuto pubblici, come hotel e ristoranti, dove oltre alla funzione fonocorrettiva, assolve anche ad una funzione estetica e risponde alle nuove esigenze di igiene e sicurezza, grazie all'impiego di tessuti completamente sfoderabili e lavabili e che possono essere antibatterici ed antimicotici.

Da dove è nata l'ispirazione per Trametes?

Ancora una volta è stata la natura ad ispirarci, noi abbiamo traslato le sue caratteristiche in tecnologia applicata alle superfici. Trametes prende il nome da una varietà di funghi che nascono in special modo sui tronchi e che hanno la caratteristica di ricoprirne la superficie, attraverso un sistema organico che si distribuisce in orizzontale e in verticale, sovrapponendosi con le sue tante varietà di colori.

In più, per la sua conformazione spugnosa, il fungo è un materiale naturalmente fonoassorbente, per questo ci è sembrato la perfetta musa ispiratrice per creare un prodotto con le stesse, dinamiche, caratteristiche.

Ha accennato che Trametes non è esclusivamente un sistema fonocorrettivo, quali sono le caratteristiche peculiari di Trametes che ne fanno un prodotto così versatile?

Le peculiarità di Trametes sono riassumibili in 7 punti, che possiamo elencare così:

1- I tessuti che lo rendono morbido, pratico, sfoderabile in un attimo e personalizzabile, grazie all'ampia gamma di colori.
2- La sovrapposizione, tramite un sistema di attacco della superficie, i singoli elementi si sovrappongono tra loro con giochi grafici 3D e che permettono un'estrema adattabilità alle pareti.
3- La facilità d'installazione e di cambio posizione, che si ottiene grazie all'attacco magnetico dei pannelli, quindi facile da montare e da spostare.
4- La struttura multilayer, che permette di interagire con più frequenze e correggerle. Una struttura in poliuretano ad alta intensità configurata per ingabbiare il suono, seguendo il principio dei risuonatori di Helmholtz.
5- La multifunzione, acustica e visiva. Le staffe della struttura di Trametes possono essere vere e proprie lampade LED, in versione Up/Down tipo applique, a sospensione con diffusione a luce indiretta sul soffitto, sia a piantana.
6-Intercambiabilità dei tessuti che permette un refitting molto rapido, tanto che volendo si può cambiare anche quotidianamente, come un vestito. 
Un aspetto molto utile specie negli ambienti pubblici come hotel o ristoranti dove il cambio d'immagine a costi più bassi permette di seguire ad esempio le stagionalità, senza mai intaccare la funzione fonoassorbente.
7- Le tante declinazioni modulari: Trametes, pur mantenendo sempre le caratteristiche fonocorrettive, declina le sue funzioni decorative e d'illuminazione nelle versioni a parete, a soffitto, sfruttando gli stessi agganci, o freestanding con struttura auto portante.

Tante peculiarità per una forma unica ed un uso sapiente dei materiali. Qual è stato l'obiettivo e come lo ha ottenuto? 

L'obiettivo è quello di offrire una soluzione estremamente funzionale ma dall'aspetto friendly. Gli elementi a sguincio, le rotondità, l'uso del tessuto che rende Trametes morbido, come un divano, sono tutti particolari che ne conferiscono un aspetto accogliente al primo sguardo.

Sembra una novità l'uso del tessuto per Skema, possiamo considerarla un'evoluzione aziendale?

In verità non si tratta di una rivoluzione, ma della naturale conseguenza del processo evolutivo di Skema. L'uso del tessuto si inserisce perfettamente nel processo di sviluppo tecnologico di Skema, che è sempre di più un contenitore di soluzioni. La materia viene impiegata al servizio del benessere abitativo e diventa un mezzo per ottenere i migliori risultati per rispondere a specifiche esigenze di interior design.

Trametes è figlio di questo processo che porta Skema ad essere sempre di più un interlocutore attento e competente al servizio dell'architettura e dell'arredamento.

 

Architetto Franco Driusso

Co-founder dello studio DriussoAssociati | Architects con sede a Mestre Venezia, opera in ambito internazionale nei settori del Brand Design, dell'Architettura, dell'Industrial Design, del Retail Design e degli Interiors. Numerose sono le collaborazioni con importanti aziende e gruppi industriali per i quali, oltre all'Art Direction per il coordinamento dell'immagine, progetta prodotti, showroom, negozi e nuove sedi operative.
Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti in ambito internazionale nel settore del Design e dell'Architettura tra cui i prestigiosi Good Design Award del Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design, l'Interior Innovation Award e il Design Preis Deutschland Award del German Design Council.

News correlate