Menu news

Filtra News Per Anno

  

Star.K bagnato, cliente fortunato


Una delle novità 2018 più interessanti di Skema è stato sicuramente il pavimento sintetico Star.K.
Le caratteristiche, che distinguono questo pavimento vinilico eterogeneo della linea Sintesy, sono: il grande formato, la stabilità dimensionale e la resistenza all'acqua.
Oggi, dopo quello che stiamo per raccontarvi, anche voi potrete dire che Star.K è davvero un pavimento water proof.

Per dimostrarvi quanto Star.K sia resistente all'acqua, riportiamo un caso pratico successo poco tempo fa. Ma partiamo dall'inizio.

Il benessere passa anche per la scelte dei materiali

Una società di servizi alla persona decide di trasferirsi in un ambiente più ampio e maggiormente adatto ad accogliere i clienti. Il progetto deve essere all'altezza della qualità del servizio dedicato al target di alto profilo. Lo studio e la progettazione accurata dei vari ambienti interessa tutti gli elementi, dall'arredamento alla gestione degli spazi e, ovviamente , anche la scelta delle superfici.
Il nostro partner sul territorio, che segue la scelta dei materiali, consiglia ai titolari del nuovo centro questo prodotto appena lanciato da Skema e che si sta rivelando ideale per gli ambienti pubblici. 

Chi è Star.K?

Star.K è un concentrato di tecnologia applicata alle superfici, dotato di un pannello estruso che lo rende semirigido ma flessibile, forte e stabile anche se sottoposto a forti sbalzi di temperatura. È anche provvisto di sottofondo acustico pre-accoppiato così che non teme l'umidità. Insomma, un pavimento estremamente pratico nella pulizia e nella gestione quotidiana, adatto a tutti gli ambienti, anche quelli più proibitivi.

L'evento inatteso

Scoperto Star.K e capite le sue potenzialità, il nostro pavimento sintetico viene posato nei nuovi locali del centro. Tutto è pronto e il locale viene inaugurato ufficialmente di lì a poco.

A qualche giorno dall'apertura però, si verifica un grosso problema inatteso: la rottura di una tubazione nella notte che allaga completamente tutto il centro. All'apertura la vista per i titolari è sconfortante, 15 mila litri d'acqua si sono riversati in tutti gli ambienti del centro, i pavimenti sono sommersi da alcuni centimetri d'acqua e mobili, pareti e battiscopa sono stati intaccati.

Segue immediatamente il ripristino e la conta dei danni, ma una volta asciugato tutto, succede qualcosa di sbalorditivo. Mentre i battiscopa devono essere ripristinati e le pareti imbiancate nuovamente, il pavimento Star.K risulta intatto, perfetto come se nulla fosse successo.

 

Un piccolo, grande sospiro di sollievo per il centro che in breve è tornato operativo, senza dover affrontare un ripristino ingente e laborioso dei pavimenti. Tutto questo grazie Star.K che è andato oltre le aspettative e ha superato la prova sul campo a pieni voti.

 

News correlate