Menu news

Filtra News Per Anno

  

Skema al fianco del sistema hospitality

La settimana dell'ospitalità a Rimini è stato un momento ricco di seminari, convegni ed eventi formativi, dedicato a tutti gli attori che vertono attorno ad un settore, quello dell'Hospitality, sempre più importante a livello economico. Il futuro del turismo in Italia è stato al centro dei dibattiti e delle proposte, e se i dati parlano chiaro, con un indotto che raggiungerà la cifra di 30 miliardi di euro, le idee per migliorare l'offerta sono molte.

Al SIA Guest si è parlato di design e di esperenzialità dell'offerta. Due concetti chiave ben rappresentati in fiera anche attraverso progetti speciali, come il ROOMS SIA Hotel Design Lab, incentrato proprio sul tema dell'arredamento degli spazi.

ROOMS si è rivelato un modo nuovo e coinvolgente per affacciarsi alle prospettive future del design nel settore Hospitality. 12 nuovi concept espressi in altrettante camere d'albergo dove il visitatore poteva sperimentarne l'atmosfera in modo immersivo. 
Tutti gli spazi sono stati creati da progettisti di fama internazionale tra cui lo studio dell'azienda veneta Lago, dove MAD051 (partner Skema), ha dato il suo contributo con la fornitura di Oximoro Opera 19 Elektra per le pareti dello spazio Lago.

“In occasione di SIA Hospitality Design, abbiamo fatto ordine nella stanza ideale di un hotel per offrire la miglior esperienza di ospitalità, sottraendo tutto il superfluo, concentrando le funzionalità e rispondendo alle esigenze del viaggiatore contemporaneo. Il risultato è THE BED-ROOM: una camera da letto dove al centro c'è l'uomo e il suo desiderio di dormire bene.”

Così lo descrive la stessa Lago.
Quello in cui il visitatore si è trovato è stato uno spazio esclusivo, internazionale ma caldo e accogliente, dove sono le linee semplici e pulite a dare armonia e relax.

Il sistema hospitality è da sempre incentrato sulla soddisfazione dell'ospite, ma oggi il concetto di esperienza che il turismo chiede è più legato alla personalizzazione e all'autenticità.

In quest'ottica, non solo si chiede ai gestori delle strutture ricettive di inserirsi in una rete che offra intrattenimento e cultura al turista, ma anche di portare la dimensione esperenziale all'interno del proprio hotel. Come farlo? Con uno studio a monte degli spazi, con il rinnovo o la creazione di ambienti che riflettono un tema, un'atmosfera ben definita e che da a tutta la struttura una sua identità forte.

Il suggerimento è quindi quello di affidarsi ad esperti del settore contract e Hospitality in grado di accompagnare il gestore in un percorso di rinnovo dove tutti gli elementi sono considerati e studiati per una visione globale armoniosa e coerente con il progetto. Un modus operandi che Skema chiama progetto mood, perché proprio come il concetto di mood, si concretizza un'idea, figlia di bisogni e aspirazioni, in una esperienza vera. In questo caso in una vacanza che resta memorabile per il turista.

 

News correlate