L’impronta ecologica del laminato

Spesso si parla degli aspetti pratici di un pavimento in laminato. Pulizia, facilità di posa, resistenza, sono le caratteristiche più conosciute. Ma il pavimento in laminato si distingue anche per la sua impronta ecologica, l'impatto ambientale di questo prodotto industriale è davvero basso. Perciò tra i motivi per cui scegliere un laminato c'è anche questo: la sua eco sostenibilità.

Produzione ecologica

La produzione del laminato segue un processo ecologico. I pavimenti in laminato, sono un derivato di una delle materie prime rinnovabili per antonomasia, il legno, difatti sono formati da fibre di legno e cellulosa, ossia carta. Tutti i componenti sono prodotti senza l'uso di metalli pesanti o pesticidi e gli strati del rivestimento non contengono plastificanti. Per il pannello in fibra di legno si usano prodotti residui dell'industria lignea e del diradamento forestale. Ad avvalorare il controllo del sistema produttivo esistono delle certificazioni iternazionali, come la PEFC, che attestano l'utilizzo di legno proveniente da foreste gestite secondo criteri ecologicamente sostenibili.

 

 

Formaldeide sotto controllo

Con il laminato la salute non è a rischio anche se è presente la formaldeide. Questa sostanza è contenuta naturalmente nel legno e quindi lo si trova in qualsiasi prodotto in legno, anche nella resina melamminica del laminato. Tuttavia, nella fase di indurimento, la formaldeide della resina melamminica viene incorporata nella struttura del legno, pertanto non è in grado di disperdersi nell'aria. Le emissioni sono rigidamente monitorate, la classe europea di emissione deve essere E1, valore che indica che viene rispettato il limite imposto dalla legge, pari a 0,1 ppm (= 0,12 mg/m3 di aria). I prodotti pronti per la posa presentano persino valori inferiori, perciò in termini di inquinamento dell'aria negli ambienti interni, i pavimenti in laminato hanno un bassissimo impatto. 

 

 

 

Nessuna colla per la posa

Il laminato è ecologico anche perché non usa collanti o adesivi per essere posato. Per installarlo si adotta la posa a secco tramite il sistema ad incastri di cui è dotato il laminato. Questo sistema oltre ad essere veloce nella posa, risulta agevole anche nella rimozione e soprattutto non inquina.

Il laminato è riciclabile

Il laminato è un rifiuto sicuro e non serve smaltirlo tra gli scarti pericolosi, anzi: il laminato può essere riciclato, addirittura in molti casi può essere sminuzzato e i trucioli usati nell'agricoltura e nel giardinaggio.
Se non entra nei processi di riciclaggio, lo smaltimento del laminato si fa semplicemente in un centro di smistamento rifiuti o riciclaggio termico, perché il laminato può essere smaltito anche tramite inceneritori, poiché è composto prevalentemente da legno e non contiene sostanze nocive.

Il laminato si dimostra una risorsa preziosa per noi e per l'ambiente, un'opzione intelligente che unisce il bisogno di praticità con il desiderio di bellezza e la voglia di tutelare la salute e la natura. Una scelta responsabile che oggi permette anche di scegliere tra una vasta gamma di formati e decorativi, come nella nostra linea di laminati Living.

News correlate