Menu news

Filtra News Per Anno

  

I materiali Skema inseriti nella materioteca raumPROBE

Introdotti dal nostro partner Via Nobile, un vero esperto di interior design a cui affidarsi per la progettazione degli spazi e dove poter trovare il meglio dello stile italiano, anche in Germania, siamo stati i protagonisti di una serata a Stoccarda negli spazi raumPROBE.

Per inaugurare nel migliore dei modi l'inserimento dei materiali Skema nella materioteca permanente più grande del suo genere, è stato organizzato un workshop formativo dove il nostro export manager, Ivan Piccolo ha spiegato la filosofia Skema e i prodotti selezionati.
Nella serata sono intervenuti anche i due architetti Tobias Bochmann e Thorsten Blatter che hanno trattato il tema dei nuovi concetti abitativi e architettonici per il sociale.

raumPROBE dove vedere e toccare oltre 50.000 materiali

Essere inseriti nella materioteca di raumPROBE è molto significativo, si tratta infatti di un progetto nato in Germania oltre 10 anni fa con l'intento di mettere a disposizione campioni di rivestimenti, materiali e finiture ad architetti, interior designer e costruttori.

Oggi questo archivio conta più di 50.000 campioni di materiali provenienti da aziende di tutto il mondo e disponibili anche online grazie alla digitalizzazione del materiale.
La mole e la varietà di campioni esposti ne fa un vero polo d'interesse per il settore dell'edilizia e per l'interior design, oltre a diventare un centro dove produttori e progettisti si possono incontrare e conoscere.
Nei suoi ambienti si tengono costantemente incontri di formazione, aggiornamenti o semplici consulenze per scoprire nuovi materiali, approfondire tematiche legate all'edilizia e all'arredamento.

Durante la presentazione l'attenzione del pubblico, composto da più di 60 architetti, è stata molto alta, in particolare ha colpito la proposta Skema perché non è focalizzata sul prodotto, ma sul dare soluzioni progettuali concrete.

Skema tratta materiali differenti per proporre sistemi di rivestimento e ogni anno implementa questa offerta con prodotti tecnici specifici, come le novità introdotte nel 2018, come i resilienti Star.K e Fit.Lay e il pavimento per esterni in WPC Marina Real, materiali che da oggi entrano a pieno titolo nella grande materioteca raumPROBE.

L'intervista al direttore di raumPROBE

Durante l'incontro abbiamo avuto il piacere di poter intervistare l'architetto Joachim Stumpp, executive director di raumPROBE. Con lui abbiamo approfondito la conoscenza di questa realtà e le tematiche che la accomunano alla mission di Skema.

Che ruolo ha raumPROBE oggi nel mondo dell'architettura e dell'interior design?

raumPROBE si considera un ponte tra produttori di materiali e progettisti nei settori dell'architettura e dell'interior design. Il ruolo di raumPROBE è quello di connettere e diffondere conoscenza. MaterialEXHIBITION e materialdatabase servono ai designer per trovare una fonte d'ispirazione e i materiali giusti per ciascun progetto.

L'informatizzazione degli archivi si è rivelata oggi una scelta cruciale, quali scenari vi aspettate per il futuro?

La digitalizzazione continuerà a giocare un ruolo decisivo in futuro, perché la conoscenza non solo verrà archiviata in modo digitale, ma utilizzeremo il database per la ricerca e per lavorare concretamente: creare collage di materiali, creare e archiviare i materiali preferiti e altro ancora. raumPROBE evolverà da semplice database ad app basata sul server. Tuttavia, resterà sempre spazio per la selezione dei materiali dal vivo, attraverso l'esperienza tattile. Siamo convinti che la mostra fisica continuerà ad essere importante in futuro, ancora di più in un mondo puramente digitale. raumPROBE è, per così dire, digitana = digitale + analogica e connette entrambi i mondi.

Qual è la relazione tra l'istituzione raumPROBE e le società ammesse?

Per oltre 13 anni raumPROBE ha costruito un'enorme rete nel settore delle costruzioni: industria, design e architettura, ricerca e associazioni. Questa rete ci consente di interconnettere tra loro i vari attori e soddisfare tutte le parti interessate. Quindi, più intensamente le azienda utilizzano la nostra realtà, più si fa stretto ed efficace il rapporto tra noi e le aziende. Nel corso del tempo, dopo una partnership di lungo termine, emergono relazioni amicali, perché tutti beneficiano del concetto win-win di raumPROBE.

Quali sono i criteri fondamentali che consentono ad un'azienda di essere accolta?

Il criterio principale è che i materiali devono essere disponibili e approvati per il mercato tedesco, in modo che i progettisti interessati a un materiale possano ottenerlo il più rapidamente possibile. Oltre a queste condizioni di base, i materiali devono adattarsi ai nostri progettisti e architetti, che appartengono principalmente all'area object e special housing.
Inoltre, non vogliamo inserire ad esempio solo le aziende produttrici del legno nella nostra materioteca - il nostro obiettivo è la selezione più completa e onnicomprensiva di materiali, sia tradizionali che innovativi, in modo che ogni progettista possa creare nel rispetto del proprio stile e allo stesso tempo rispondere ai desideri dei clienti.

Skema è legata al concetto di moodboard, uno strumento che aiuta nella progettazione ma anche un modo di concepire gli spazi, raumPROBE in un certo senso è un gigantesco moodboard, è d'accordo? Se sì, come declina questo concetto?

Sì è così. I materiali sono uno strumento essenziale per ogni designer per realizzare i suoi progetti e per rendere concreta la sua visione. Un materiale deve essere compreso nel vero senso della parola. Quindi, i moodboard e gli schemi - non importa quanto digitale diventi il mondo - sono e saranno sempre essenziali e pertinenti. Ed è così che i nostri clienti vedono raumPROBE: come fonte competente di informazioni e conoscenza.

 

News correlate