Menu news

Filtra News Per Anno

  

Ufficio: come creare il (micro)clima ideale.

 

Come dovrebbe essere l'ufficio ideale? Sicuramente un posto felice, viste le tante ore che le persone ci trascorrono. È un dato di fatto che la qualità della vita passa anche per gli ambienti in cui viviamo e questo vale anche per quello di lavoro.

 

Il Bhutan già da alcuni anni ha deciso di adottare come indicatore di sviluppo sociale, non tanto il PIL, quanto il FIL, ossia il misuratore della felicità interna lorda. Un metodo che vuole mettere in primo piano il benessere dei cittadini, focalizzandosi su parametri come qualità dell'aria, salute dei cittadini e istruzione. Ora, essendo il Bhutan uno stato quasi totalmente agricolo, il problema di come si vive in ufficio probabilmente non se lo pone.

Noi però dovremmo applicare più spesso il concetto di benessere allo spazio di lavoro e quindi farci più spesso la domanda a inizio capitolo: “come dovrebbe essere l'ufficio ideale?”

 

La necessità di vivibilità e confort per un lungo periodo della giornata è il punto focale della progettazione di spazi razionali, ecco che per avere un ambiente salubre e accogliente, privo di fonti di disturbo ci sono alcune importanti caratteristiche da rispettare.

Illuminazione
Il livello di illuminamento deve essere tale che gli occhi non si affatichino, quindi la luce non deve essere né troppo forte né troppo debole e deve permettere una giusta visibilità senza effetti di abbagliamento. Anche la disposizione delle postazioni deve essere in funzione dell'illuminazione.

Areazione
L'aria dei locali in cui si lavora deve essere sana e pulita. I ricambi d'aria devono essere garantiti per respirare bene e avere il giusto apporto di ossigeno, dove non è possibile avere un ricambio naturale è necessario un sistema meccanizzato di filtraggio e purificazione dell'aria e che sia garantito il giusto livello di umidità.

Sicurezza ed ergonomia
Sia l'aspetto ergonomico delle postazioni, che devono essere comode, funzionali e sicure, sia l'aspetto isolante e ignifugo sono due fattori imprescindibili per l'ufficio ideale. Anche la temperatura interna deve essere confortevole estate e inverno, perciò è meglio optare per superfici isolanti che impattano favorevolmente anche sul consumo energetico e sull'uso di materiali ignifughi o a basso rischio.

Comfort acustico
La qualità acustica dell'ambiente è forse, assieme a quella termica, l'aspetto più importante da tenere in considerazione. Negli uffici si posso intrecciare tra loro una moltitudine di rumori, dalle apparecchiature in funzione, allo squillo dei telefoni e le conversazioni tra colleghi.
Il riverbero del suono può essere facilmente evitato con un buon sistema di superfici fonoassorbenti.

 

Le soluzioni

La progettazione degli uffici deve tener conto di queste esigenze, sia dal punto di vista della disposizione dei vari elementi, sia per la tipologia di materiali da impiegare.

 

Pavimenti
Le opzioni in materia di pavimenti per uffici sono molte. Spesso la caratteristica che si cerca è principalmente la resistenza e la praticità per questo una soluzione valida resta il classico laminato, un prodotto che non teme il calpestio ed è pratico da pulire. Oltre al laminato, Skema propone anche altre soluzioni perfette per gli uffici: i pavimenti resilienti Flex e Sintesy, il primo che si caratterizza per la sua flessibilità e resistenza, Sintesy invece per essere un pavimento in LVT fortemente orientato al benessere acustico, entrambi sono idrorepellenti e resistenti alla fiamma. Perché poi non orientarsi su un pavimento innovativo come quello in wood composit, come le linee Nadura e Lindura?!? Prodotti frutto di uno studio accurato che ha unito i pregi del legno a quelli della pietra. C'è anche un altro prodotto Skema pensato appositamente per gli spazi pubblici ed è il pavimento sopraelevato. I nostri Top Level, con finiture sia in laminato che in legno, sono pavimenti composti da elementi modulari, rialzati da terra grazie alla struttura portante che a sua volta sostiene i pannelli. Quello sopraelevato è un pavimento molto versatile e pratico che ha l'unicità di facilitare l'accessibilità al sistema di cavi e cablature che passano sotto ai pannelli.

 

Pareti e controsoffitti
Come già detto, uno dei fattori che compromette di più il benessere ambientale negli uffici è il rumore. Per questa ragione le pareti e i soffitti degli uffici non hanno il solo scopo di definire gli spazi e le diverse aree operative, bensì risultano essenziali anche per correggere la distribuzione del suono e attutire il rumore.  
Le nostre linee Akustika e Fonika sono sistemi pensati sia per i controsoffitti, sia come rivestimenti per pareti che coniugano estetica e performance tecniche. I pannelli fonoassorbenti riducono il riverbero, migliorando l'effetto acustico della stanza, una soluzione adottata anche in teatri e sale congressi, i pannelli fonoisolanti invece sono perfetti per aumentare la privacy degli spazi perché isolano acusticamente l'ambiente in cui sono installati.

Come visto, le soluzioni sono molte, purtroppo quella per rendere perfetta l'atmosfera tra colleghi non è stata ancora trovata, nel frattempo però si può rendere l'ufficio una struttura dal microclima ideale con uno dei tanti sistemi completi che Skema propone.

 


 

Per saperne di più

scopri tutti i dettagli delle linee

 

pavimenti laminati

pavimenti resilienti

rivestimenti per pareti

 

News correlate