Menu news

Filtra News Per Anno

  

Si fa presto a dire ‘facilità di posa’: il caso di Marina Decking a Villa Sylva

La ‘facilità di posa' dei prodotti Skema è una qualità che spesso facciamo presente, con il rischio però di renderne scontata l'importanza, soprattutto in certi scenari. Abbiamo così deciso di raccontare un'installazione verificata a distanza di due anni: si tratta del pavimento Marina Decking per gli esterni dell'Hotel Villa Sylva di Sanremo (IM)

Soddisfazione intatta, dopo oltre due anni

Cominciamo dalle esigenze del proprietario dell'hotel, sig Mirko Di Carlo, il quale, per il materiale degli esterni partiva da due esigenze più che comprensibili: un prodotto con un design adatto allo stile e alla storia dell'edificio (che deriva da una villa del ‘700), ma che fosse anche facile da mantenere nel tempo.

Siamo quindi andati a vedere se la soluzione proposta dal nostro partner Trucchi Sanremo S.r.l. dell'omonima città è stata all'altezza delle aspettative.

Dal cliente finale è arrivata una promozione a pieni voti per Marina Decking: “Il prodotto ha mantenuto le promesse,” ci conferma de Carlo, “in particolare per la facilità di pulizia e di manutenzione in genere.”

La complessità che non si vede

Come dicevamo però, c'è un altro aspetto del prodotto che, soprattutto a lavoro ultimato, risulta meno evidente, e riguarda più direttamente chi ha dovuto dar forma a quel materiale, integrandolo nell'ambiente cui è stato destinato.

Ci riferiamo ovviamente alla posa eseguita dalla ditta  Lele Parquet di Lecco che ha richiesto quasi tre mesi di lavoro e si è rivelata particolarmente elaborata, non solo per l'estensione totale di oltre 300 m², ma anche per i tre livelli diversi su cui si articolava, e le diverse tecniche necessarie.

Il primo scenario è quello della zona accoglienza a livello strada, dove il Decking è stato fissato su dei magatelli in WPC posizionati su piastrelle preesistenti, i cui spessori differenti hanno richiesto una particolare cura per creare una copertura perfettamente planare.

Un secondo livello è quello della terrazza-solarium realizzata sul tetto dell'hotel, dove il Decking è stato applicato su una superficie di partenza in catrame.

 

Infine, le balconate delle camere con vista mare, che hanno richiesto l'uso di un telaio in alluminio su piedini regolabili, al fine di creare un piano leggermente rialzato permettendo comunque l'apertura degli scuri.

 

Un lavoro ben fatto nasconde sempre le complessità affrontate per completarlo, che rimangono però evidenti all'occhio degli addetti ai lavori. Nel caso di Villa Sylva, la professionalità dell'impresa posatrice ha trovato un valido alleato nell'adattabilità del prodotto Skema.

In questi scenari si evidenzia infatti l'importanza di un prodotto che faciliti l'opera di chi deve trasformare il progetto in realtà. Quella che viene comunemente detta ‘facilità di posa' è una qualità che si basa a sua volta su un lavoro di ricerca per dare soluzioni semplici a problemi complessi. 

News correlate