Menu news

Filtra News Per Anno

  

Il rinnovo della gamma LIVING: un gioco da bambini

Siamo abituati a pensare ai prodotti che acquistiamo come a un insieme di materiali, lavorazioni e professionalità che poi vengono esaltate dalla giusta comunicazione e dal giusto messaggio promozionale.

Eppure dietro a ogni prodotto si nasconde una storia più complessa che spesso inizia con una piccola scintilla, un'intuizione, capace di contenere in sé i valori delle persone che pensano i prodotti e li immaginano realizzati ancor prima che questi siano effettivamente creati.

 

Abbiamo deciso di rinnovare la nostra linea Living, ma questa volta, invece che parlarvi delle novità tecniche o estetiche, vi  parleremo di quella piccola scintilla che sta all'origine della  storia di Living e del suo restyling.

 

Partiamo dalla fine.

Quando viene scelto, un pavimento risponde solo in parte a delle aspettative tecniche. Certo, deve essere resistente, competitivo, piacevole e rispondere alle esigenze specifiche di quell'ambiente. Ma c'è un altro aspetto che conta altrettanto, ed è particolarmente importante nel caso delle abitazioni private. 

L'emozione che il pavimento può generare in noi.

Il pavimento è una delle tessere che formano quel sogno che è la casa: un progetto che riassume tutte le aspettative di vita di chi la abiterà ed esprime l'immagine che questa persona ha di sé stessa. Viene scelto quello specifico pavimento perché appartiene a noi e al sogno di vita che stiamo cercando di realizzare attraverso la nostra casa.

 

Nessuno al mondo ha più sogni di un bambino e per nessun altro è così facile trovare l'entusiasmo per perseguirli.

La scintilla di Living è tutta qui.

 

 

Semplice da pulire, sicuro, attraente, diversificato nel formato, rapido da posare, autentico e riciclabile: questi i valori e, al contempo, le qualità di Living. 

 

Perché per trasformare in realtà le aspettative che una nuova casa porta con sé, le persone hanno bisogno di un pavimento, che unisca emozione e tecnologia e, soprattutto, che faciliti la vita, la condivisione, l'espressione di sé stessi e non sia invece un ostacolo. Un pavimento che, per esempio, ci conceda la libertà di mangiare una pizza seduti per terra se questo ci rende felici e non un pavimento che ci costringa a rinunce in nome della pulizia. 

Insomma, ci vuole un pavimento che sia come un gioco da bambini: facile e pensato per i liberi sognatori!

        

 


Approfondimenti al tema:

 

Visita la pagina dedicata a Living.

 

 

 

News correlate